Recensione del film Una mamma al college – Life of the Party

Deanna è una donna di mezza età, casalinga e madre, che bruscamente lasciata dal marito decide di prendersi la sua rivincita sulla vita. Leggi la recensione del film Una mamma al college!

Recensione del film Una mamma al college: la trama

Per lavorare nel 2020 all’insegna dei buoni propositi, vorrei suggerirvi un film in apparenza leggero ma che, in realtà, ha tanto da insegnare soprattutto sul coraggio e sui rischi che si corrono quando si inseguono i propri sogni: Life of the Party – Una mamma al college, uscito nel 2018, è diretto da Ben Falcone e da sua moglie Melissa McCarthy, protagonista essa stessa della pellicola come Deanna (ricordiamo Melissa nel ruolo di Sookie, nella famosa serie tv Una mamma per amica).

Una mamma al college recensione-scena

Deanna è una donna di mezza età, casalinga e madre. Bruscamente lasciata dal marito, decide di prendersi la sua rivincita sulla vita, riscrivendosi al college con sua figlia Maddie, sogno che aveva accantonato a seguito della gravidanza e del matrimonio. Situazione che comporterà momenti di ilarità, ma anche di confronto, di riflessione e di crescita.

Recensione del film Una mamma al college: il messaggio

È la storia di un riscatto: Deanna si dimostra aperta a tutte quelle esperienze che non aveva mai avuto modo di fare. È un personaggio carismatico, positivo, curioso, interessante e colmo di buoni principi, caratteristiche che la rendono matura, secchiona e tosta. Si farà amare dalle amiche di sua figlia, per le quali dispenserà sempre tanti buoni consigli ed insegnamenti, sull’autostima, sulla bellezza e sul “saper usare quello che il buon Dio ci ha donato… dobbiamo renderci conto che ognuna di noi è fantastica!”; riscoprirà anche il suo essere femmina e donna, facendo letteralmente perdere la testa a Jack, un ragazzo del college.

Una trama che mi è particolarmente piaciuta. L’essere curvy della protagonista non è un tema centrale, ma un valore aggiunto, non viene mai sottolineato o giudicato, solo in una scena Deanna, riferendosi simpaticamente a se stessa, dice di avere una “molle costituzione” ma lei è rispettata per il suo essere donna, per il suo sorriso e il suo carattere sicuro. Deanna ha dei valori e degli obiettivi da perseguire; ha un passato che le dà la giusta forza per guardare avanti, rimettersi in gioco e recuperare le opportunità perse. Diventa un modello di donna per tutte le ragazze che la circondano.

Il film ha vinto un premio al Razzie Awards ed ha incassato circa 52 milioni di dollari nelle prime settimane di programmazione al Box Office Usa.

Un film intelligente e divertente degno di essere guardato!

Voto 4,2/5

LEGGI TUTTE LE RECENSIONI DELLA RUBRICA ‘CULTURA CURVY’

Marica Caramia

Marica è Laureata in Scienze dei Beni culturali. Ama tantissimo leggere e predilige la buona lettura, viaggiare e addentrarsi con rispetto nella natura. Da buona pugliese adora cucinare e mangiare. I gatti, i film e le buone tisane le tengono spesso compagnia; la poesia e il disegno la completano.

Lascia un commento